Con il gran caldo delle ultime settimane la montagne sta diventando sempre più il rifugio di chi cerca fresco e relax. In Valsesia il programma “100% pura montagna” di Valsesia Incoming offre tutto questo, con una serie di proposte davvero originali: passeggiate enogastronomiche per i più golosi, gite a dorso d’asino dedicate ai più piccoli ed escursioni domenicali in montagna per gli appassionati. E per chi vuole vivere un’immersione totale tra i monti anche i grandi trekking di due, tre o addirittura sei gioni.

La prossima avventura in calendario sarà da sabato 31 luglio a martedì 3 agosto, con “Scenari alpestri”, una traversata tra Valsesia e Valle d’Aosta con carovana di asini al seguito. Il primo giorno si partirà da Riva Valdobbia per risalire la Val Vogna fino all’Alpe Larecchio, poi si scavalcherà il Colle di Valdobbia per scendere a Gressoney; lunedì 2 agosto si raggiungerà il lago Gabiet ed infine si supererà il Col d’Olen per fare rientro ad Alagna.
Anche quest’anno l’appuntamento clou sarà il Tour del Monte Rosa – Cervino, in programma dall’8 al 13 agosto, l’eccezionale itinerario attorno alla seconda più alta montagna delle Alpi, il Monte Rosa, passando ai piedi della più famosa: il Cervino. Sei giorni di cammino, per ammirare una delle maggiori concentrazioni di vette sopra ai fatidici quattromila metri, ma anche per conoscere le bellezze delle  valli che le circondano. Il primo giorno si andrà da Alagna a Macugnaga, attraverso il Parco Alta Valsesia ed il Passo del Turlo. Il giorno dopo in funivia fino al Passo di Monte Moro, al cospetto della parete Est del Monte Rosa, per poi  scendere fino a Saas Fee e con un minibus raggiungere Zermatt, col più famoso panorama alpino del mondo: il Cervino.
Il 10 agosto si salirà da Zermatt, attraversando anche un breve ghiacciaio, fino ai 3317 metri del Colle del Teodulo, il punto più alto del Tour, dove si trascorrerà la notte in rifugio. Mercoledì 11 gli escursionisti  scenderanno leggermente nella conca di Breuil – Cervinia, per poi risalire al Colle superiore delle Cime Bianche e ridiscendere in Val d’Ayas fino al villaggio Walser di Resy. La giornata seguente il “viaggio” porterà al Colle di Bettaforca, da cui si scenderà a Stafal per poi raggiungere il Rifugio del Gabiet. Venerdì 13 agosto si chiuderà il Tour e facendo ritorno in Valsesia attraverso il solitario Passo Zube e la splendida Val d’Otro.
Paolo Campagnoli, che guiderà questo trekking, spiega: “Il Tour Monte Rosa – Cervino è un itinerario impegnativo, è quindi richiesto un buon allenamento, con abitudine a lunghe camminate in montagna. In alcune tappe è comunque possibile accorciare i dislivelli, utilizzando degli impianti di risalita. È un sogno di molti appassionati, che noi vogliamo aiutare a trasformare in realtà”.
Il 19 e 20 agosto sarà nuovamente in movimento la carovana degli asini di Valsesia Incoming, per “Le mirtillaie”. Il ritrovo sarà a Piode, per salire attraverso secolari abetaie fino ai vasti pascoli dell Alpe Meggiana. Alla sera gran cena in rifugio, seguita come tradizione dalla degustazione di grappe Luigi Francoli. Il mattino seguente si proseguirà fino ad un alpeggio con laghetto ed eccezionale panorama sul Rosa, per poi scendere a valle nel pomeriggio.
L’ultimo appuntamento con i trekking di agosto sarà “fuori zona”, con il Tour del Monviso. Dal 20 al 22 agosto si camminerà attorno al “Re di pietra”, toccando le sorgenti del Po ed attraversando “le Pertuis du Visu”, il primo traforo alpino della storia.
Venerdì 20 da Castello di Pontechianale, in Val Varaita, si raggiungerà il rifugio Quintino Sella, attraversando i passi di S. Chiaffredo e Gallarino. Il giorno dopo, lungo la via del Sale, si arriverà alle sorgenti del Po per poi risalire alla galleria delle Traversette, detta anche “Le Pertuis du Visu” (il Buco del Viso). Al di là del “traforo” si scenderà in Francia verso il Rifugio du Viso. L’ultimo giorno si camminerà ai piedi della parete Ovest del Monviso, attraversando il passo di Vallanta per poi fare ritorno al punto di partenza.

Il programma dei grandi trekking proseguirà poi a settembre con la traversata del Parco Naturale Veglia – Devero e con un tour con gli asini tra Valsesia e Lago d’Orta. Poi, ad ottobre, si concluderà con la traversata del Parco Nazionale della Val Grande.
Per informazioni e iscrizioni si può contattare Valsesia Incoming, via Statale 22, Scopello (Vercelli). Tel. 335.8004988 – 346.3185282, oppure consultare il sito Internet www.valsesiaincoming.it.

bdsmmonster